direttiva imm

Il testo definitvo del decreto legislativo del 30 dicembre 2016 n.254  in vigore dal 25 gennaio 2017

La sorpresa delle sanzioni amministrative

Il decreto legislativo – che come sappiamo non passa dal Parlamento – attua la direttiva UE sui bilanci di sostenibilità a partire dall’esercizio finanziario 2017 e per i soli enti di interesse pubblico.

Chi sono quindi i soggetti interessati?

Quali ulteriori parametri di riferimento?

Qui riportiamo testualmente chi dovrà far fronte a questa rendicontazione (scarica documento), ossia chi sono gli enti di interesse pubblico.

In ogni caso pur rientrando in quest’ambito si dovrà anche superare uno di questi due parametri dimensionali:ricavi superiori a 40 milioni di euro oppure avere uno stato patrimoniale oltre 20 milioni di euro.

Società madri e figlie in questo caso – analizzando la specifica menzione nell’articolo 4 del decreto ‘bilancio’ che considera ‘assolti’ gli obblighi del DL n. 127 / 9 aprile 1991 – articolo 40 comma 1 bis (scarica il comma ) -deduciamo che le ‘figlie’ non dovranno rendicontare, ciò ultreriormente specificato nell’art.6 del decreto ‘bilancio’.

Notiamo anche l’inserimento di sanzioni amministrative